‘Dermatite Margarita’: attenzione ai cocktail sotto il sole!

L’estate è alle porte e molti di noi, con la testa tra le nuvole, si immaginano sotto il sole, in una stupenda spiaggia magari sorseggiando un rinfrescante drink. Ebbene i Dermatologi del Baylor College ci invitano alla prudenza. Esistono infatti alcuni ingredienti tipicamente usati nei cocktail in grado di provocare fastidiose reazioni cutanee. Parliamo della fitofotodermatite, in questo caso scherzosamente soprannominata “Dermatite Margarita” provocata dal contatto di particolari estratti vegetali che reagendo con i raggi solari possono provocare scottature, eruzioni cutanee, arrossamento e talvolta gonfiore e vesciche lasciando sulla cute antiestetiche zone depigmentate. Tra i principali responsabili di questa manifestazione troviamo il lime, l’agrume maggiormente utilizzato nei cocktail, ma anche sedano, prezzemolo e la carota selvatica. Il trattamento più indicato è lo stesso utilizzato per la dermatite da contatto con l’edera velenosa: impacchi freddi e corticosteroidi topici insieme ad antistaminici orali, in casi gravi potrebbe essere necessaria la somministrazione di corticosteroidi sistemici. Attenzione quindi a non rovinarvi la tanto attesa villeggiatura evitando di sorseggiare questi cocktail direttamente sotto il sole.

(Fonte: Baylor College of Medicine News, June 2015)

This entry was posted in dermatologia. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <font color="" face="" size=""> <span style="">