Protezione solare? È un gioco da ragazzi!

In tema di danni provocati da un’errata esposizione solare, la prevenzione è la miglior forma di protezione. Per questo sono molti gli investimenti pubblici destinati alle campagne di sensibilizzazione. Ma per quanto riguarda i bambini, sono necessarie strategie di approccio in grado di colpire la loro attenzione, che vanno ben oltre la semplice pubblicità progresso. Per questo i ricercatori della facoltà di Medicina Preventiva dell’Università della California del Sud, hanno ideato un programma di sensibilizzazione dal nome “SunSmart”, da divulgare in ambiente scolastico. Attraverso piccoli esperimenti scientifici con fogli e perline sensibili agli UV, viene spiegato come questi raggi siano molto potenti nonostante invisibili all’occhio umano. Vengono inoltre mostrati i danni che il troppo sole può provocare alla cute; in questo senso è risultata molto efficace la foto di un camionista che ha sempre guidato con il finestrino aperto, mostrando quindi rughe e segni di invecchiamento principalmente sul lato sinistro del volto. Da qui sono stati creati utili spunti per poi poter parlare di come prevenire scottature e tumori cutanei. I complimenti vanno dunque agli ideatori di questo progetto che attraverso poche e semplici idee è riuscito a divulgare efficacemente l’importanza della protezione solare.

Fonte: USC News, 2015

This entry was posted in dermatologia. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <font color="" face="" size=""> <span style="">